Lab-oratorio italiano

Amo il mio Paese, ne contemplo le bellezze dal finestrino di un treno che sfreccia a trecento all'ora per la campagna umbra, così come da un autobus che percorre un'autostrada e delle vie di campagna; sazio la sete di bellezza dei miei occhi con i colori dei suoi paesaggi, con l'azzurro del suo mare e …

Io non temerò

Io non temerò, dice la Chiesa di Dio... Pur vedendo ammassarsi grandi e scure nubi all'orizzonte, pur se la tempesta giungesse e mi cingesse in una morsa; anche di fronte al nemico, a schiere di eserciti, a folle di oppositori.   Non devo temere i terrori della notte né freccia che vola di giorno - mi …

Gerardo Ferrara

Negli ultimi giorni mi sono trovato spesso a chiedermi – ed a sentirmi chiedere, in base a qualcosa che avevo scritto – che cosa voglia dire essere un artista.

Ebbene, io credo che essere un artista voglia dire saper sintetizzare in qualche modo la bellezza che si è capaci di cogliere, di vedere. In qualche modo, tutte le forme d’arte sono, a mio parere, “visive”. Non so se questo capiti anche ad altri musicisti, ma io, quando ascolto o eseguo un brano, ho la sensazione di riuscire a vedere delle note che sfilano innanzi ai miei occhi; ovviamente, non delle note fisicamente – e, soprattutto, universalmente – percepibili, ma delle vere e proprie entità che danzano di fronte a me e che io cerco di afferrare, tenendole tra le mani, facendole mie, riproducendole sulla tastiera di un pianoforte. Allo stesso modo, nel momento in cui scrivo, ho la netta sensazione…

View original post 533 altre parole

L’uomo da poco

Penso spesso a te, uomo da poco. Le tue avventure mi hanno conquistato da quando ero bambino. Sentivo parlare dei tuoi numerosi viaggi, delle persone che incontravi, delle avventure per terra e per mare: i naufragi, i pericoli cui eri esposto, le traversate da un capo all'altro del Mediterraneo; i porti e le città, le notti …

Gerardo Ferrara

Ci sono tante cose che possono essere realizzate, alla mia età. Alcune persone hanno fatto la storia attraverso opere compiute quando vivevano, appunto, gli anni in cui mi trovo; altre, invece, hanno, semplicemente, fatto parlare di sé: Gesù, ad esempio, è stato crocifisso ed è risorto alla mia età; Dante ha scritto la Divina Commedia “nel mezzo del cammin di nostra vita”; Desmond Hatchett, del Tennessee, a 33 anni, nel 2009, aveva già avuto ben 39 figli!

Che cosa posso replicare io, invece, al mio orologio biologico quando i suoi rintocchi mi ricordano, inesorabilmente, che il tempo scorre velocemente e che, almeno secondo determinati calcoli, metà della mia vita è già passata?

Di certo, sto realizzando che, alla mia età, sono diventato una persona più autentica e più simile a chi ho sempre sentito di essere. Gli anni dell’infanzia, dell’adolescenza e dei ruggiti da ventenni mi sono sempre stati un…

View original post 662 altre parole