Dedalo ed Icaro

Quand’ero bambino, una maestra dell’asilo mi scrisse una lettera. Mi descriveva come un bambino riflessivo, solitario, pensieroso. Mi chiedeva come mai non mi godessi la dolce spensieratezza della mia età e mi ripeteva che, secondo lei, sarei diventato qualcuno. Mia madre ha conservato questa lettera in uno di quei diari in cui si chiudono tutti …

L’amore più grande di tutti (“The greatest love of all”: lettera immaginaria a Whitney Houston)

Cara amica, ripensavo oggi alle tue parole di tanto tempo fa. Dicevi che, dopo essere vissuta per anni all'ombra di qualcuno, avevi deciso di vivere la vita per conto tuo. Ti sentivi più saggia - ripetevi - e decisa a non farti portare via ciò a cui tenevi di più: la dignità. Questo perché - …

La casa del pane

Stamattina, appena svegliatomi, sentivo il bisogno di un buon pezzo di pane... Non di rosette, di panini all'olio, al latte, alle patate, di pancarré o di surrogati vari cui siamo abituati nelle nostre città. No, avevo voglia di pane genuino, quello delle mie parti, tipo pugliese: croccante fuori e morbido dentro, magari con un po' …